Indennità di espropriazione per pubblica utilità – autorizzazione al pagamento diretto

UFFICI INTERESSATI

Tribunale - Volontaria Giurisdizione

INFORMAZIONI GENERALI A seguito di ‘espropriazione per pubblica utilità’ Al cittadino espropriato spetta un’indennità.
Le indennità vengono calcolate a seconda della destinazione delle aree espropriate (aree agricole, aree edificabili, etc.). Qualora esistano diritti reali sul fondo espropriato o vi siano opposizioni al pagamento, ovvero le parti non si siano accordate sulla distribuzione, il pagamento delle indennità agli aventi diritto è disposto dall'autorità giudiziaria, su domanda di chi ne abbia interesse. In tal caso il Tribunale dispone il pagamento diretto dell’indennità all’avente diritto a seguito dell’accettazione dell’importo e all’assunzione di ogni responsabilità in relazione ad eventuali diritti reali di terzi oppure dispone lo svincolo delle somme relative all’indennità di espropriazione depositate presso la Cassa Depositi e Prestiti.
La competenza è del Tribunale del Comune in cui si trova il bene espropriato.
A CHI RIVOLGERSI

Presso Palazzo di Giustizia - Tribunale – Volontaria Giurisdizione 

Piano 3° - Stanza n. 303 Tel. 0922/527381

Orario: da Lunedì a Venerdì ore 8:30 – 13:30 - Sabato: ore 9:00 - 12:00

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA Gli interessati devono presentare domanda al Tribunale del Comune in cui si trova il bene espropriato. La procedura è esente da contributo unico e prevede solo il pagamento di € 8,00 diritti  di notifica.